Ritorna alla pagina iniziale del Comitato don Bailo

Centro Sanitario BIAGIO BAILO   di Adigrat - Etiopia

DOVE E LA COSTRUZIONE DELL'OPERA

ADDIS LA PRIMA NATA

 

TAGLIO DEL NASTRO 

da sx Amerini, Morrone, Gebreab

PROSPETTIVA DELLA CLINICA 

 

 

INAUGURATO IL CENTRO SANITARIO BIAGIO BAILO IN ETIOPIA

SI CHIAMA "NUOVA " LA PRIMA NATA NEL NUOVO OSPEDALE IN ETIOPIA

La clinica materno infantile voluta in Etiopia dal benefattore maremmano Mario Maiani è realtà.
Una delegazione di Roccastrada ha partecipato alla inaugurazione del centro ospedaliero realizzato in tempi record ad Adigrat in Etiopia in zona di confine a nord con l'Eritrea.
Al taglio del nastro, presente il ministro della sanità etiope Barnabas Gebreab, l'ing. Mario Amerini di Roccastrada e il professor Aldo Morrone dell'ospedale San Gallicano di Roma.
L'opera comprende due reparti: ginecologia-ostetricia e pediatria con un totale di circa 30 posti letto ed è dotata di attrezzature e arredi fra cui due incubatrici (in tutta l'Etiopia ce ne sono quindi ora 6 di cui 4 ad Addis Abeba e adesso due anche ad Adigrat), un tavolo di rianimazione, un produttore di ossigeno, tre letti per il parto e ampi spazi per la recezione della madre ed del bambino.
La città di Adigrat ha 120.000 abitanti e l'ospedale copre col servizio un interland di altri 200.000 e già nei primi giorni di attività sono già stati effettuati 40 parti mentre alla prima nata nel nuovo ospedale di Maiani è stato dato il nome "Addis" che in amarico, la lingua tigrina, vuol dire appunto "nuova" .
I ruoli in questo terzo obiettivo raggiunto hanno visto appunto Maiani come finanziatore, Amerini come curatore della progettazione, la Iismas Onlus di Roma coordinata da Giuseppe Fontanarosa che ha realizzato l'opera insieme alle autorità della Regione del Tigrai.
Il professor Morrone noto medico romano impegnato contro le malattie legate alle migrazioni e alle povertà (il centro di Lampedusa ad esempio era una sua missione) è il garante del supporto medico-logistico con la muova struttura realizzata da Maiani e per questo è stata compendiata da una ulteriore palazzina per dare ospitatilità ai volontari medici italiani.
Per scelta dell'Associazione Roccastradini nel Mondo il centro sanitario è stato intitolato a Biagio Bailo parroco di Roccastrada e personaggio storico del capoluogo dell'Alta Maremma che nel dopoguerra ha ricostruito Roccastrada con scuole e ospedali.
L'opera sanitaria è stata accolta con entusiasmo dalla popolazione etiope ed erano presenti allo scoprimento della targa ricordo di Bailo i rappresentanti delle tre religioni conviventi ad Adigrat: l'Imam musulmano, il prete cattolico e il pope ortodosso in una inconsueta unità che dimostra come, su cose concrete, sia possibile superare ogni incomprensione.
Assente giustificata la delegazione grossetana di 10 esploratori che doveva presenziare la cerimonia e che per ragioni burocratiche è rimasta bloccata per giorni ad Alessandria d'Egitto determinando il ritardo del timeline del raid Grosseto-Adigrat. Appena giunti ad Adigrat i 10 grossetani consegneranno, al nuovo ospedale Biagio Bailo, alcuni pacchi di medicinali dono della comunità maremmana.
Il progetto era stato presentato nel settembre scorso a Roccastrada ala presenza dell'ambasciatore d'Etiopia a Roma e dello stesso Maiani con il patrocinio dell'amministrazione comunale di Roccastrada.
Mario Maiani, a cui recentemente è stato assegnato il premio Paul Harris del Rotary Club di Follonica, non è nuovo a iniziative umanitarie del genere e prima di questa inaugurazione etiope ha realizzato un centro sanitario simile in Bolivia e in Perù mentre è ormai prossima la inaugurazione di un altro centro consimile anche ad Abuja capitale della Nigeria mentre a breve dovrebbe finalmente concretizzarsi anche il taglio del nastro per il Centro Anziani di Caldana da lui voluto e finanziato in collaborazione con il Comune di Gavorrano e oggetto di recenti polemiche per il vistoso ritardo di oltre un anno dalla fine lavori alla sua messa in attività. 25 marzo 2010.

 

 

 

 

 

 

LE RAPPRESENTANZE RELIGIOSE

da sx prete cattolico, Imam musulmano, Amerini, pope ortodosso

MARIO MAIANI il benefattore

 

LA TARGA A BIAGIO BAILO

BAILO BIAGIO