COMITATO FESTEGGIAMENTI CITTADINI

ROCCASTRADA

STATUTO PER IL MAGISTRATO DELLE CONTRADE

Art. 1    Le Contrade di Roccastrada sono nate nella continuità di una tradizione centenaria come istituzione cittadina per la promozione sociale e culturale della intera comunità paesana.

Art. 2    Le Contrade di Roccastrada sono stabilite in niumero di 8 (otto) come di seguito elencate: TORRE, BORGO, CONVENTO, CAPANNACCE, FONTE, CENTRO, CHIUSONE, PORTONCINO.
La loro delimitazione, redatta secondo stretti principi storici e di tradizione, approvata dall'assemblea delle contrade in data 15.03.1991 è rigida e non può essere modificata se non per valide e provate motivazioni storiche.
Le eventuali modifiche di cui al precedente capoverso e gli ampliamenti dovuti ad eventuali espansioni edilizie del paese dovranno essere approvate dal "Magistrato delle Contrade". 
Il documento probante tali confini, costituito da una planimetria in scala, firmata da tutti i Capitani di Contrada, viene conservata nella sede del Comitato Festeggiamenti Cittadini di Roccastrada. 
I siti e gli agglomerati extraurbani di tradizione storica sono appartenenza delle varie contrade come sotto elencato:

ALLA TORRE: TERZO, POGGIOLO, CIVITELLA, BARGIO.
AL CONVENTO: SASSO DEL VESCOVO, TOMBARELLE, IMPOSTO.
AL CENTRO: CASETTE, BELARDO.
AL BORGO: ADDOBBO, LAMA.
ALLA FONTE: I VENTURI E LA VALLE DEI BAI

I colori, i simboli e l'araldica tutta del "Magistrato" e delle Contrade sono vincolati alle raffigurazioni allegate al documento probante i confini di cui al precedente punto.

Art. 3     In seno al Comitato Festeggiamenti Cittadini è istituito il "Magistrato delle Contrade" costituito dai rappresentanti delle stesse.  
Questi, denominati "Capitani di Contrada" in misura di una unità, sono eletti ogni tre anni dai "Consigli di Contrada" e sono per diritto del presente statuto componenti del comitato stesso. 
Il Magistrato come organo che esprime l'intero popolo delle contrade ha, insieme agli altri membri del Comitato, potere decisionale su tutte le questioni comuni afferenti la vita delle contrade; indirizza e stimola per l'attuazione dell'art. 1 del presente statuto.

Art. 4    Il Consiglio è l'organo volitivo della contrada, elegge il capitano e decide in merito alla vita ed all'organizzazione della Contrada in conformità del presente statuto.

Art. 5     Il Capitano di Contrada è l'organo rappresentativo ed esecutivo; convoca il Consiglio almeno tre volte all'anno ed è referente presso il Magistrato delle Contrade delle decisioni, richieste e proposte della Contrada stessa.

Art. 6  Il Comitato Festeggiamenti Cittadini, in casi particolari e sempre   per motivi eccezionali, indice l'Assemblea generale che può modificare, ampliare od abrogare articoli o parte di essi facenti capo al presente Statuto.

Roccastrada lì 15 marzo 1991

Letto e sottoscritto.

BORGO  Bindi Basilio
CAPANNACCE Avio Lambardi
PORTONCINO  Giorgio Sottani
CONVENTO  Cosetta castagnini
TORRE  Anna Valteroni
CENTRO 
FONTE  Cinzia Bartaletti
Canzio Papini

 

REGOLAMENTO DEL PALIO UMORISTICO DEI CIUCHI

1 - Il palio umoristico è organizzato dal Comitato Festeggiamenti il quale mette i ciuchi a disposizione delle contrade.

2 - L'assegnazione dei ciuchi alle contrade avviene per sorteggio.

3 - Non è ammesso lo scambio dei ciuchi fra le contrade.

4 - Il fantino viene scelto dalle contrade. I nominativi vengono comunicati dai Capitani di Contrada al Comitato la domenica precedente il Palio.

5 - Durante la corsa non è ammesso l'uso degli speroni, è ammesso a scopo di incitamento, l'uso civile del frustino regolamentare, messo a disposizione dal Comitato.

6 - Il ciuco scosso può essere incitato col frustino o in altro modo purchè si resti nei limiti della civiltà.

7 - Oltre al palio e alle coppe, messi a disposizione dal Comitato Festeggiamenti, possono essere offerti altri premi in danaro anche da privati.

8 - Per le partenze, arrivi ed ogni altra cosa dovesse succedere durante lo svolgimento del palio, ogni decisione spetta solamente alla giuria.

9 - Non sono ammessi reclami scritti o tardivi, ogni decisione verrà prersa al momento.

10-La corsa del Palio si svolge tramite 4 batterie in ognuna delle quali sono rappresentate 2 contrade.  I vincitori di batteria disputano la finale per l'assegnazione del Palio, i secondi classificati disputano la finale "dei perditori".

11-Ogni Contrada potrà nominare, in accordo con i fantini, due persone che avranno il compito di allineare e tenere i ciuchi sino al momento della partenza delle batterie del Palio, indossanso anch'essi la casacca con i colori della Contrada a cui appartengono.

12-Solo le persone nominate al punto 11 potranno svolgere tale compito.

Il presente regolamento è stato approvato in assemblea dalle rappresentanze delle Contrade e dal Comitato festeggiamenti il 20 marzo 1987 ed integrato degli articoli 11 e 12 il 29 aprile 1994 da parte del Magistrato delle Contrade.

 

SFILATA DEL PALIO UMORISTICO DEI CIUCHI

Nella seduta con i Capitani di Contrada del 29 aprile 1994 è stato stabilito, a parziale modifca del documento redatto il 24 luglio 1992, quanto segue:

La sfilata sarà costituita da due gruppi partecipanti.

1° gruppo "Del carro del Palio" - "Dei cavalli e dei carri".   Costituito dal Carro del Palio , dai cavalli e dai carri delle Contrade.

Partenza ore 15:00 Palazzo Comunale

Percorso: Corso Roma, via Mazzini, Posto di ristoro al distributore IP, Convento, Via Bartaloni, via dei Montini, Posto di ristoro Piazza dei Montini, Via Carducci, Fonte Posto di ristoro al Palazzone (San Quirico), via Manzoni, Corso Roma, via Clemente Pellegrini, via San Martino, Posto di ristoro alle Capannacce, via nazionale, via di Giugnano, Portoncino, Terzo, via del Pino, via Nazionale, Corso Roma.

2° Gruppo "Dei Fanti di Contrada"   Costituito dai contradaioli appiedati, divisi per Contrada e recanti, a loro discrezione, un animale cavalcabile "gualdrappati" dai colori di Contrada.

Partenza ore 15:30 dal Palazzo Comunale.

Percorso Corso Roma, via del Convento, Posto di ristoro Piazzetta della Chiesa, via dei Montini, Posto di ristoro Piazza dei Montini, Fonte, Posto di ristoro Piazzetta dell'Incrociata, via di Mezzo,  via dell'Incrociata, via San martino, Posto di ristoro alle Capannacce, Istituto Geriatrico, via Nazionale, Corso Roma.

I rappresentanti delle Contrade a loro discrezione potranno essere presenti nel primo quanto nel secondo gruppo, oppure in uno solo dei gruppi.

Nel primo gruppo l'ordine di sfilata è come da citazione.  Eventuali carri di Contrada (misti) troveranno collocazione in fondo al gruppo.

Web design Amerini Roccastrada